B.A. Management

Jessica Pföhler

"Spesso mi viene rivolta la domanda: "Qual è il tuo background?". Di solito le persone si riferiscono ai miei titoli accademici. I miei studi e la mia laurea alla IU sono stati per me il mezzo più importante per poter ottenere il mio posto di lavoro."

Jessica Pföhler è una Business Development Manager presso l'azienda GELITA, e ha conseguito una laurea nel nostro cluster di Business & Management. In questa intervista, ci racconta cosa rende il suo lavoro così entusiasmante.

1. Jessica, hai studiato alla IU International University of Applied Sciences e ora lavori come responsabile dello sviluppo commerciale APA/Cina per il produttore di gelatina GELITA. Quali sono le responsabilità di questo ruolo?

In qualità di responsabile dello sviluppo commerciale APA/Cina, implemento la nostra strategia di mercato globale nella mia regione. Tengo d'occhio gli obiettivi globali e le particolarità regionali di ogni mercato.

Inoltre, sono responsabile delle vendite in questa regione. Ciò significa che lavoro ogni giorno a stretto contatto con i nostri team locali di Tokyo, Shanghai, Bangkok, Beaudesert (Australia) e West Krugersdorp (Sudafrica).

Insieme, lavoriamo sui progetti dei nostri clienti e sulle statistiche di marketing e vendita locali. Inoltre, raccogliamo informazioni importanti sul mercato che trasmettiamo alla direzione. In questo modo, supportiamo le decisioni strategiche e quotidiane dell'azienda. Se non ci fosse la pandemia, il mio lavoro comporterebbe molti viaggi, ma al momento ci teniamo in contatto per via digitale.


2. Cosa ti entusiasma di più del tuo lavoro?

Inizialmente lavoravo nel settore di lingua tedesca del Business Development. Le nuove regioni globali di cui mi occupo mi hanno insegnato molto sulle diverse culture.

Lavorando ogni giorno con colleghi e clienti, incontro sempre una grande varietà di persone: ciò mi entusiasma e rappresenta una grande opportunità per ampliare i miei orizzonti.


3. Quali sono le caratteristiche di un buon Business Development Manager? 

In qualità di Business Development Manager, devi conoscere i mercati in cui sei presente,ed anche i loro protagonisti. Si tratta quindi di sapere chi siano i clienti ed i potenziali clienti, ma anche i concorrenti, che possono essere diversi da un mercato all'altro.

Come in ogni lavoro, devi apprezzare ciò che fai e metterci anche molto entusiasmo, che sarà contagioso per tutte le persone con cui lavori, siano esse clienti o colleghi. Questo è un aspetto a cui tengo molto come dirigente.

Per essere responsabile di una certa regione globale, hai bisogno anche di competenze interculturali e devi affrontare certe cose in modo aperto e senza pregiudizi.


4. In che modo pensi che i tuoi studi ti abbiano preparata al tuo ruolo attuale?

Spesso mi viene rivolta la domanda: "Qual è il tuo background?". Di solito le persone si riferiscono ai miei titoli accademici. I miei studi e la mia laurea alla IU sono stati per me il mezzo più importante per poter ottenere il mio posto di lavoro.

Nel corso dei miei studi online in Marketing alla IU, sono stati soprattutto i moduli International Marketing & Branding, Market Research, Applied Sales, Market Psychology & Consumer Behaviour - oltre a Pricing Policy - a fornirmi una preparazione completa per il mio ruolo attuale.

Il modulo Business Ethics è stato molto importante da un punto di vista culturale. Da giovane dirigente, sono anche contenta di aver seguito il modulo elettivo Advanced Leadership.


5. Hai cercato lavoro per molto tempo dopo aver conseguito la laurea? Quanto sono richieste le persone che hanno competenze come le tue?

In realtà stavo già lavorando per GELITA, e dopo la laurea mi è stato offerto questo nuovo ruolo. Non stavo cercando attivamente qualcosa di nuovo perché ero molto soddisfatta del mio lavoro e mi piaceva avere più tempo libero dopo aver terminato gli studi. Ma sapevo anche che si trattava di un'opportunità unica, quindi l'ho colta al volo e, col senno di poi, sono molto contenta di averlo fatto!

In questa posizione, si sviluppano una serie di competenze che sono richieste nei settori delle vendite, del marketing o del project management. Il mercato è sempre alla ricerca di nuovi talenti.


6. Sono necessarie particolari conoscenze linguistiche per questa posizione?

Nel nostro team comunichiamo esclusivamente in inglese e funziona tutto perfettamente. Durante le riunioni con i clienti, i miei colleghi devono tradurre alcune cose nella lingua nazionale o spiegare qualcosa se non tutti i partecipanti conoscono l'inglese.

Grazie a GELITA, ho avuto l'opportunità di frequentare un corso di cinese, ma finora riesco solo a fare due chiacchiere. In base alla mia esperienza, questo è più che sufficiente per fare impressione sui partner commerciali cinesi: li fa sentire molto apprezzati. 

Quindi, sì: le conoscenze linguistiche sono sicuramente un vantaggio.


7. Quanto è stato impegnativo il processo di candidatura? Quali consigli daresti agli studenti interessati a posizioni simili?

Ho avuto la fortuna di trovarmi nel posto giusto al momento giusto e di avere avuto l'opportunità di dimostrare le mie capacità nel mio ruolo precedente, quindi non ho dovuto affrontare il normale processo di candidatura. Ma, osservando i processi di assunzione aziendali, posso solo consigliarti di candidarti per posizioni un po' più elevate rispetto alle tue attuali competenze, anche se non ti senti completamente pronto.

Il nostro motto è: " Assumiamo il carattere, formiamo le competenze". Ci preoccupiamo molto di più di trovare qualcuno che si adatti al nostro team, che si impegni e che sia autentico ed in linea con i nostri valori. Il nostro compito è quello di formare i nostri dipendenti una volta entrati in servizio.

Durante i colloqui, devi essere il più autentico possibile e fare molte domande, in modo da poterti fare un'idea dell'azienda e del ruolo che assumerai. Questo ci dimostra che sei sinceramente interessato e che hai riflettuto molto sulla posizione. 


8. Hai affrontato delle sfide durante la tua carriera? Come le hai superate?

La sfida più grande che ho affrontato finora è stata la pandemia: è arrivata proprio quando ho assunto l'incarico. Viaggiare era impossibile. Non ho potuto incontrare di persona diversi colleghi con cui lavoravo. Inoltre, è sempre meglio visitare i mercati in cui operiamo per capirli davvero.

Ho la fortuna di avere sul posto team eccellenti su cui posso contare al 100%. È stato importante per me imparare di più sulla leadership virtuale e lavorare in stretta comunicazione con i miei colleghi nonostante la distanza e i diversi fusi orari. Questo mi ha aiutato a creare un ambiente di collaborazione intimo e fiducioso.


9. Diamo uno sguardo al futuro: quale potrebbe essere il prossimo passo nella tua carriera?

In realtà conosco già il mio prossimo passo: passerò al Category Management per assumere la responsabilità globale di particolari soluzioni nel settore farmaceutico.

Sarebbe stato possibile anche il contrario: invece di passare dalla responsabilità regionale a quella globale, avrei potuto approfondire un determinato mercato, ad esempio diventando la direttrice di una certa sede.

Essere a capo di una regione globale diversa o aggiungere nuovi paesi alla mia regione attuale sarebbe stato un modo per svilupparmi "orizzontalmente".